Un circava furtuna nè destinu
M'incaminava solu à l'acqua fresca
Cun l'ombra di a luna pè vicinu
In manu bilancendu la mio giaretta
Quandu scuntraï à tè indu lu caminu
In capu à l'usu anticu, la to secchja

Questa un'ha vistu sole o damicella
E mi feste un surisu viziosu
Di poï, fusti per mè cum'una stella
Chi sà guidà l'amanti à locu oscuru
E sempre , à listess'ora la più bella
Di quella funtanella fui amurosu

Un mi mancaste maï , ô Chjara Stè
Chi fuste tu per me, lu primu amore
Di secchja e di giaretta più n'un c'hè
Ma sempre per te, batte u moi core
Beata funtanella di San Pe
E la so acqua fresca senza sole
Beata funtanella di San Pe
e la so acqua fresca senza sole

.

MAÏ PESCE

 

.